Crea sito

Cosenza-Livorno

Cosenza Livorno 1 a 1
Ieri al San Vito Marulla, davanti a circa 12 mila cuori rossoblu, la squadra del tecnico toscano Piero Braglia ha affrontato il Livorno di Lucarelli.
Alla vigilia il tecnico degli avversari in conferenza stampa affermava la sua volontà di fare punti, in qualunque maniera, anche a patto di evitare  il sarrismo, per rifugiarsi in un po’ meno bello, ma più efficace cholismo.
Per i lupi primo tempo da incorniciare, la squadra, corre, le occasioni ci sono ed il tifo è caldo.
Secondo tempo invece da cancellare, sarà per il terreno molto pesante e sarà anche per via del fatto che molti, come capitan Corsi, non hanno i 90 minuti nelle gambe, ma non si può fare una figura del genere.
45 minuti e annesso recupero, siamo stati schiacciati nella nostra area, privi di idee e senza forza per ribellarci dagli attacchi del livorno.
Perdere due punti così fa male, anche  perché bisogna tenere  conto, dei 3 persi con il Verona a tavolino,di altri  2 persi ad Ascoli in extremis e infine della sconfitta rocambolesca e immeritata caratterizzata dai  due rigori a sfavore  in quel di Cittadella.
– Claudio Filice

Seguono qui sotto le pagelle scritte e commentate da Marco editore :

Saracco  6
Incolpevole sul gol di Giannetti, il portiere dei lupi risulta sempre sicuro nella retroguardia cosentina

Corsi 5,5
Il capitano fornisce una partita migliore rispetto a quella contro il cittadella, ma ancora insufficiente

D’orazio 6
Partita discreta per il terzino del cosenza, riesce sempre a farsi trovare pronto, nulla da rimproverare

Capela 6,5
Partita di alti e bassi per lui, anticipa diverse volte l’attacco avversario con diversi interventi. Colpevole sul gol di Giannetti, ma buona amministrazione per i primi 60-70 minuti

Dermaku 7
Buona prova per il difensore albanese, partecipa anche all’azione che ha portato al gol

Legittimo 6,5
Difensore meno presente nella retroguardia cosentina, ma presente in zona offensiva effettuando diversi cross, che hanno creato problemi alla difesa avversaria

Mungo 5,5
Partita poco brillante rispetto a quella giocata a Cittadella. I primi minuti sono seguiti da una serie di errori individuali, non a caso Braglia lo sostituisce per primo nel secondo tempo.

Bruccini 6
Anche per lui partita di alti e bassi, ritorna dal primo minuto dopo l’infortunio, gestisce bene per 50 minuti, ma non avendo i minuti nelle gambe sembrava scomparso nel centrocampo cosentino

Tutino 7,5
Buona la prova per l’attaccante campano, ci prova con una serie di diversi tiri, trovando la rete di testa.

Maniero 6,5
Attaccante fisico, riesce a far salire la squadra in più occasioni, sfortunato sulla sforbiciata che avrebbe chiuso il match

Garritano 6
Prova abbastanza buona per il cosentino, sfortunato nel primo tempo nell’occasione più grande dopo il gol, ci prova con vari tiri, nulla da fare.

Varone 5.5

Di piazza 5

Anastasio 6

10 al pubblico presente ieri pomeriggio

Braglia=5.5 tendente al 6
La rosa non essendo molto folta non gli permette di stravolgere le partite con i cambi. Una delle colpe del toscano è di non riuscire a mantenere la squadra compatta e a giocare di rimessa. Quando stava sopra 1 a 0, il Cosenza, quello dei dei play off, avrebbe si, subito vari attacchi, ma sarebbe ripartito a 100 all’ora e cercato molto meglio il gol.

Author: scorzate

Share This Post On

Cosa vorresti sapere?

  Subscribe  
Notificami
Vai alla barra degli strumenti